Viaggio culinario in Campania: i migliori piatti di Napoli, Capri e della costiera amalfitana

costiera-napoli

La Campania è una delle regioni d’Italia dove si mangia meglio. Che tu sia nella metropoli, in costiera o sulle isole, potrai gustare le tipiche prelibatezze campane ad ogni angolo della città. Molti tour operator, infatti, stanno creando pacchetti completi di offerte viaggi in costiera amalfitana, sorrentina o una vacanza a Capri che comprendono dei veri e propri tour gastronomici. Ma, tra i tanti piatti, quali sono quelli da assaggiare assolutamente?

Partiamo dal simbolo di Napoli, la pizza. Non vi è città al mondo in cui si possa mangiare una pizza più buona di quella che troverete a Napoli. Dopo averla assaggiata, faticherete a chiamare pizza ciò che vi propineranno in altre città. La pizza a Napoli è un’istituzione!

La Campania, inoltre, è terra di pomodori e mozzarella. Per i primi, si può scegliere tra i pomodori di Sorrento e quelli di San Marzano, per la mozzarella la scelta è ancora più ampia: la scelta dei buongustai spesso ricade sulla mozzarella di Gragnano, di Aversa o sulla mozzarella di bufala di Battipaglia. Parecchi ristoranti avranno sul menu la cosiddetta ‘caprese’: un piatto freddo con la miglior mozzarella ed i pomodori più saporiti d’Italia.

E come primi? Anche qui c’è l’imbarazzo della scelta. Cannelloni alla napoletana, gnocchi alla sorrentina e ravioli capresi ci faranno mettere su qualche chilo ma, vi assicuriamo, ne sarà valsa la pena.

In Campania, come ben saprete, i pasti si fanno completi. Dopo il primo, quindi, vi toccherà mangiare il secondo se sarete già sazi. Tra i piatti consigliati, quelli da non farsi scappare, citiamo i seguenti: polipetti alla Luciana, tiella alla cilentana, baccalà alla perpicaregna e totani alla sorrentina.
Che secondo sarebbe senza un valido contorno? I napoletani sono ghiottissimi dei cosiddetti friarielli (dei broccoletti molto simili alle cime di rapa) e di peperoncini verdi, detti anche “peperoncini del fiume”. Molto gettonata anche la parmigiana di melenzane nelle due varianti con e senza uova.

E chiudiamo con i dolci, altro pezzo forte della cucina campana. Chi non conosce i babà, la sfogliatella o la pastiera napoletana? Ma ne potremmo elencare molti altri: struffoli, torte con ricotta e pera e delizie al limone (i limoni di Sorrento sono famosissimi).

Abbiamo saltato qualcosa? Sì, il caffè. Come nel film “Benvenuti al Sud”, scoprirete che in Campania, soprattutto a Napoli, offrire un caffè è un gesto di amicizia e gentilezza. Il caffè come viene fatto a Napoli è da impazzire. Insomma, sia fuori pasto che dopo i pasti non può mancare una bella tazza di caffè, magari con la schiuma o con un po’ di panna.

Dopo aver elencato tutte queste prelibatezzi vi sarà venuta sicuramente un po’ di fame e, probabilmente, vi avremo dato un’idea sulla vostra prossima vacanza. Prima di prenotare il vostro viaggio in Campania, però, ricordate di nascondere la bilancia. Al rientro, infatti, non andrà assolutamente “testata” per almeno un mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *