Trasferirsi in australia : consigli e come fare

australian

L’Australia rappresenta sicuramente una terra che attira per le sue attrazioni naturalistiche e per le sue città metropolitane. Per trasferirsi in Australia, vivere nel paese ed emigrare per esigenze lavorative, ecco alcuni consigli.

I trasferimenti in Australia per lavoro sono disciplinati dal sistema Skill Select, un database di lavoratori stranieri a disposizione delle aziende che necessitano di collaboratori professionali in mancanza di equivalenti australiani. Questo sistema verifica le qualifiche e le specializzazioni di un cittadino straniero che vuole trasferirsi in Australia. La comunità italiana in Australia è molto presente, tranne che per l’esodo di massa del secondo dopoguerra, tra il 2000 e il 2010 gli italiani che si sono trasferiti in maniera permanente o semi permanente in Australia sono aumentati del 146%. Nella maggioranza dei casi si richiede un visto Working Holiday, valido se non si sono compiuti i 31 anni di età, che consente di trasferirsi per 1 anno intero di lavoro. Ci sono poi i visti turistici che hanno la validità di 3 mesi e si possono rinnovare per altri 3 mesi, quindi fino ad un massimo di 6 mesi e i visto per Studio, gli Student Visa, validi per chiunque voglia completare o perfezionare un piano di studi. Il visto è valido fino al completamento del piano di studi e include anche 20 ore di lavoro part time per sostenere le spese di soggiorno. Tutte le informazioni aggiornate secondo le leggi vigenti in Australia si possono consultare presso il sito istituzionale dell’ambasciata italiana in Australia. http://www.italy.embassy.gov.au

Una volta stabiliti in Australia, occorre l’iscrizione al registro degli italiani residenti all’estero e procedere poi per chi resta stabilmente in Australia alle richieste di residenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *