Le spiagge più belle della Maremma

La Maremma è una delle aree naturalistiche più belle di tutta la penisola italiana. Chi ama il mare nostrum potrà scegliere tra le numerose spiagge che il litorale toscano offre, lungo i suoi 160 km di coste. Ce ne sono per tutti i gusti, dalle insenature nascoste alle spiagge libere, dalle scogliere a picco sul mare ai bellissimi borghi fino agli stabilimenti attrezzati. Impossibile citare tutte le spiagge di questo angolo di paradiso, possiamo soltanto elencarne alcune.  

Partendo da nord il nostro viaggio comincia a Castiglioncello con le sue spiagge fatte di calette nascoste per poi giungere nel Golfo di Follonica, dove si trovano gli stupendi arenili sabbiosi della cittadina e le famose spiagge di Scarlino e di Cala Violina. Chi vuole soggiornare in questa zona può scegliere l’ospitalità del villaggio Pappasole al mare in Toscana ideale per una vacanza all’insegna del massimo relax.

Il litorale prosegue verso sud ecco apparire la meravigliosa località di Punta Ala con le sue spiagge lunghe e strette. Si arriva poi a Castiglione della Pescaia, dove la spiaggia sabbiosa è sia libera che attrezzata, davanti ad un fondale poco profondo. Nelle vicinanza c’è la Baia delle Rocchette, altro tratto naturalistico di grande bellezza.

Marina di Grosseto, scendendo ancora è una località con una lunga spiaggia circondata da una lussureggiante pineta, e fondali che degradano lentamente verso il blu del mare. Molto belle e più selvagge le spiagge che incontriamo dopo, quelle di Marina di Alberese e di Collelungo, che proseguono per svariati chilometri. Talamone è un’altra bella località maremmana, con arenili di ghiaia e la nota caletta situata sotto la rocca, chiamata bagno delle donne. E’ poi la volta di Cala del Forno, una spiaggia molto tutelata e protetta che si trova all’interno del Parco Naturale della Maremma.

La costa prosegue e si arriva alla Spiaggia dell’Osa, un tratto sabbioso lungo 6 km con fondali molto bassi. E poi si giunge ad Orbetello e all’Argentario. Il paesaggio tipico della laguna si alterna alle spiagge locali, le più conosciute sono la Feniglia e la spiaggia della Giannella. Nei pressi del promontorio dell’Argentario si possono scovare piccole insenature, calette e luoghi nascosti da raggiungere soltanto a piedi.

Anche ad Ansedonia, che si incontra proseguendo verso sud si trovano un bel promontorio e una spiaggia di sabbia fine con alcuni tratti attrezzati ed altri liberi. Qui da vedere ci sono la Torre della Tagliata, lo Spacco della Regina e la Tagliata Etrusca. Il viaggio alla scoperta delle spiagge più belle della Maremma termina a Capalbio, con il suo arenile appena fuori dalla cittadina, che si fonde con dune naturali molto selvagge.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *